Navigation Menu+

Un paio di anni fa ho scoperto il lavoro di un’artista canadese, Wendy Tsao, che mi ha colpita molto e di cui ho deciso di parlare dopo qualche riflessione sull’attinenza col mio blog.

Progettare uno spazio a misura di bambino significa, prima di tutto, osservare e decodificare i comportamenti dei nostri figli che, col loro linguaggio non verbale, ci raccontano di loro stessi indicandoci come strutturare e adeguare l’ambiente.

Questa sarta-artista, alla stessa maniera, ha concretizzato ciò che i bambini hanno immaginato ed espresso attraverso il tratto grafico, una modalità comunicativa che esclude l’uso della parola.

Utilizzando come modello il disegno dei bimbi, Wendy Tsao -a mano- riproduce fedelmente questi pupazzi in tessuto; trovo le sue creazioni splendide nella sapiente scelta dei diversi materiali, ma ancora di più apprezzo il suo modo di ascoltare e tradurre i bambini.

Un pupazzo realizzato affidandosi alla fantasia dei bimbi è un oggetto irripetibile, molto lontano dal prodotto standardizzato. Noi adulti possiamo leggere il vissuto dei bambini attraverso il processo di interpretazione di questa mamma-artista che, col suo lavoro, ha portato in tante case un valore aggiunto, consentendo ai più piccoli di possedere un pupazzo affettivamente legato e connesso a loro stessi!

bambola disegno

bambolotti disegno

pupazzo bambini disegno

pupazzo da disegno

pupazzo disegno bambino

 fonte immagini: http://www.childsown.com/

 

Leggi anche:

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome. & GeekyCube.